Si sta tentando di accedere al sito da un luogo insolito. Per confermare che è davvero, si prega di inserire il vostro numero di cellulare. ‘Se non provi, hai due opzioni: funziona o non funziona. E se tu non si tenta, cioè, una sola opzione.’ Una cosa strana, i rapporti umani, ci sono persone con cui è facile sempre e ovunque, ma il loro peccato poco, e si incontrano solo uno. due volte per la vita. Ci sono persone con cui è insopportabile con primo secondo e per sempre, perché è qualcosa di molto di più. Ci sono persone con cui. no. non si accendono. non mi interessano. Tutto il lotto. la folla si chiamano, e ci sono persone, con cui, e i pensieri e i sentimenti sono gli stessi. Andare incontro a braccia aperte, e d’altra parte l’uomo in tutti i spalancata. Se ci fosse stato vicino. così a volte colpisce la corrente di dispersione. Che tutto cuore a. E queste persone sono i più preziosi. le più ricercate. più preferite. Questo è solo imparare a prendersene cura. La donna è un Fiore. E l’uomo — il Giardiniere. Il giardiniere si prende cura e fa crescere un Fiore. Fiore a sua volta ringrazia il suo, donandogli la sua tenerezza e la bellezza. Più cura del Giardiniere il più bel Fiore. Quando si vuole dica che l’amore non esiste, che i valori della famiglia scambiato sul cazzo, che tutto intorno infantili, vile, falso, senz’anima e stronzo guarda allo specchio e. Costruttive le conseguenze di un complesso di inferiorità — vedere in noi stessi, e non di qualcuno, il motivo per il fallimento del sabato sera. Costruttive conseguenze mania di grandezza di vedere in se stessi, e non di qualcuno, il centro del male del mondo. Costruttive le conseguenze della presenza del cervello, cazzo pensi, pensi, pensi un po, che dopo te ne vale la pena. Non è degno. Non è degno di un punto. La giustizia esiste, c’è un equilibrio, c’è una legge: se la mattina avete voglia di vomitare dall’angoscia, si meritano proprio di sinistra, e non bar, un cornetto con marmellata e meravigliosa vista dalla finestra. A ciascuno secondo i meriti, ogni Khodorkovsky, Berezovsky, a Michael Jackson e Medvedev, oro eredi e il moldavo, froci, e mente tutti i meriti, tutti fino all’ultimo rospo. Non sposato. Non ha portato sull’isola. Non ha regalato oltre duecentocinquanta mila euro di telefonate al pollicino e non ascoltava le chiacchiere su una carriera. Cazzo hai, e le dita, e la carriera. Cazzo. Ah, quanto è dolce questo momento nella vita di un residente moderna metropoli — di spostare la responsabilità sul primo podvernuvshegosya Vasia. La responsabilità per il futuro e, naturalmente, per il passato. Responsabile di ignoranti verbi irregolari, per milioni, per leggere Goethe, per il Madagascar, che così non è andata, perché cazzo Madagascar, se c’è la Turchia-tutto-incluso. La pigrizia ti è stato cazzo di fastidio, la pigrizia. La pigrizia era quello di saltare sopra la testa. La pigrizia è stato anche provare. Hai cercato. Papà, posso farti una domanda. Certo che e successo. Papà, quanto guadagni. Questo non è il tuo caso. ha protestato padre. E poi, perché no. Voglio solo sapere. Ti prego, dimmi, quanto guadagni all’ora. Beh, a dire il vero. E che. Papà il figlio lo guardò con occhi molto gravi. Papa’, puoi richiedere di me. Hai chiesto solo per ti ho dato i soldi a qualche stupida il giocattolo. gridò uno. Immediatamente la marcia verso la sua stanza e vai a dormire. Non puoi essere così egoista. Io lavoro tutto il giorno, molto stanco, e tu sei così sciocco. Bambino in silenzio andò nella stanza e chiuse la porta dietro di sé. E suo padre continuava a stare in porta e arrabbio, su richiesta di suo figlio. «Come osa chiedermi di stipendio, per poi chiedere soldi.» Ma dopo un po si calmò e cominciò a ragionare: «Forse ha fatto qualcosa di molto importante che avete bisogno di acquistare. Al diavolo loro, con tre centinaia, e ancora in generale non ho mai chiesto soldi». Quando entrò nella stanza dei bambini, il figlio era già a letto. Non dormi, figliolo. domandò. No, papà. Semplicemente sdraiato, rispose il ragazzo. Mi sembra troppo grosso ti ha risposto, ha detto il padre. Ho avuto una giornata pesante, e ho perso la testa. Mi dispiace. Ecco, prendi i soldi che mi hai chiesto. Il ragazzo si mise a letto e sorrise. Oh, cartella, grazie. con gioia esclamò. Poi strisciò sotto il cuscino e tirò fuori alcune banconote accartocciate. Il suo il padre, vedendo che il bambino ha già i soldi, ancora arrabbiato. Un bambino mettere tutti i soldi insieme, e con attenzione contato le bollette, e poi guardò di nuovo padre. Perché hai chiesto dei soldi, se ce li hai già. ringhiò il. Perché non ho avuto abbastanza. Ma ora basta, rispose il bambino. Papà, qui esattamente cinquecento

About